Scrub: i segreti per una perfetta esfoliazione

Lo scrub è un prodotto in crema o in gel, caratterizzato da microparticelle esfolianti. Viene utilizzato per esfoliare la pelle e per purificarla profondamente. Spesso lo strato superficiale dell’epidermide può risultare spento e grigio, a causa delle cellule morte e le impurità che vi si depositano. Proprio per questo motivo è fondamentale rigenerarlo con un prodotto in grado di esfoliare e purificare.  

Per chi desidera una pelle morbida, compatta ed elastica lo scrub è uno step fondamentale.

Lo scrub agisce favorendo il rinnovamento cellulare e intensificando l’azione dei prodotti applicati successivamente. Allo stesso tempo rende l’incarnato uniforme, contrastando la formazione di macchie e discromie cutanee. Esistono due tipi di esfoliazione: meccanica e chimica

Esfoliazione meccanica

E’ il vero e proprio scrub. Le cellule morte vengono rimosse per attrito fisico, grazie all’azione dei micro-granuli oppure di spazzole e dischetti abrasivi specifici per il viso. Le microparticelle possono essere più o meno grandi e, in base alle loro caratteristiche, sono adatte a un tipo di pelle piuttosto che ad un altro. Solitamente negli scrub viso naturali l’azione esfoliante è garantita dallo zucchero o dai frammenti di nocciolo di albicocca. come nello Scrub Viso di Alkemilla. Nello scrub corpo invece viene utilizzato il sale fino o grosso, che abbinato agli oli vegetali è in grado di esfoliare la pelle rendendola morbida e levigata. Un altro ingrediente ideale per lo scrub corpo è il caffè, come per lo Scrub Corpo Refreshing Iced Coffee di Nacomi.

Esfoliazione chimica

Procedimento comunemente chiamato peeling. Per agire, questo tipo di esfoliazione sfrutta le proprietà di sostanze come alfa e beta-idrossiacidi. Tra questi i più utilizzati sono: acido lattico, salicilico e glicolico. Il peeling risulta ideale per tutti i tipi di pelle, ma è sconsigliato per quelle particolarmente sensibili. Per queste ultime è invece ideale utilizzare uno scrub delicato. Esfoliare la pelle con il peeling è indicato anche per chi presenta una pelle secca e matura. L’azione esfoliante agisce contribuendo a stimolare la produzione di collagene ed elastina, come nella Glycolica Crema Viso 12% di Alkemilla.

E’ consigliato esfoliare la pelle con lo scrub o il peeling una o massimo due volte a settimana, in modo da non irritare eccessivamente la pelle e garantire una profonda pulizia. Massaggiare lo scrub con movimenti circolari favorisce l’azione del prodotto, oltre a stimolare ulteriormente il microcircolo.

Una volta rimosso lo scrub è possibile procedere con la beauty routine quotidiana. Prima del siero e della crema però, è consigliato applicare una maschera in crema come la Maschera Viso Purificante di BeOnMe o in tessuto come la Maschera in Tessuto Idratante di Gyada.

Dopo lo scrub la pelle risulterà essere più ricettiva.

Di conseguenza tutti i prodotti applicati successivamente, a partire dalla maschera, saranno più efficaci. Dopo lo scrub e la maschera sarà possibile completare la propria beauty routine secondo le preferenze ed esigenze della propria pelle.  

Esistono anche trattamenti scrub specifici ideali per purificare i capelli ed in particolare il bulbo pilifero.

Anche sul cuoio capelluto possono depositarsi sporco e impurità. E’ questo un modo per stimolare la crescita dei capelli, come per lo Scrub K-Hair Cuoio Capelluto di Alkemilla. Basta applicarlo dopo lo shampoo con un delicato massaggio, lasciarlo in posa qualche minuto e poi procedere rimuovendolo con acqua abbondante. Si tratta di un prodotto che è consigliato applicare una volta ogni due o tre settimane, a seconda delle esigenze del proprio cuoio capelluto. 

Dopo questi piccoli consigli non ci resta che augurarvi una buona esfoliazione! 😉 

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *