Tipologie di henné: quali scegliere e perché

E’ possibile tingere i capelli in maniera naturale grazie all’utilizzo dell’henné. Si tratta di una polvere di colore verde di origini antichissime che in luoghi come India e Medio Oriente veniva utilizzata come impacco per i capelli. Caratterizzata da un odore intenso, l’henné ricopre i capelli con una sottile pellicola protettiva capace di colorare il fusto e di proteggerlo da agenti esterni, rendendolo più forte e resistente. Tuttavia il termine è generico e si riferisce a molteplici tipologie di henné, per cui è opportuno fare delle distinzioni.

Tipologie di henné: Lawsonia inermis

L’henné rosso è ottenuto dalla polverizzazione della Lawsonia inermis. L’effetto sui capelli è un colore rosso chiaro, che sui capelli biondi o bianchi può virare verso l’arancione, mentre sui capelli castani darà come risultato riflessi di una calda tonalità, specialmente sotto i raggi del sole.

Henné neutro

Tra le altre tipologie di henné c’è la versione neutra, ottenuta dalla polverizzazione di Senna italica e si presenta come una sostanza trasparente. Costituisce un prezioso rimedio naturale per capelli sfibrati: le sue proprietà ristrutturanti e rinforzanti lo rendono ottimo per la realizzazione di una maschera per proteggere i capelli dallo smog e renderli più forti, soprattutto nel caso di chiome sottili e piatte.

Henné scuro e nero

Per quanto riguarda invece la versione scura e quella nera, queste sono ottenute dalla polverizzazione della pianta Indigofera tinctoria. Se applicata sui capelli, questa polvere li scurisce conferendo un’ intensa colorazione castana nocciola con riflessi violacei, visibili soprattutto alla luce del sole.

Effetto sui capelli delle diverse tipologie di henné

Questa polvere può essere utilizzata sia per colorare i capelli oppure per valorizzarne i riflessi. L’effetto di una tintura naturale a base di henné dura circa due mesi, tuttavia la differenza fondamentale rispetto a tinte chimiche o colpi di sole è fondamentale: la ricrescita non è immediatamente visibile, rendendo non necessari i soliti ritocchi a cui si è abituati con le normali tinte chimiche.

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *