Make-up e cosmesi bio: Gaia di Jolie idee ce ne parla

Abbiamo intervistato Gaia, autrice del blog “Jolie idee”. Ispirata da Cliomakeup, ha iniziato la sua attività trattando esclusivamente di trucco, per poi avvicinarsi al beauty e al naturale. Con lei abbiamo parlato della sua passione per la cosmesi, di make up bio, di prodotti beauty biologici e del concetto di clean beauty.

Raccontaci qualcosa di te e del tuo blog

Mi chiamo Gaia e da più di tre anni vivo a Monza con i miei due Ciuffoli (termine inventato da me ^-^), Lucas e Xena, due coniglietti. Avevo appena compiuto 22 anni quando ho messo online il primo articolo sul mio Blog, Jolie idée, e da quel giorno sono cambiate moltissime cose. Sono passata dal parlare solo di makeup, nello specifico di rossetti, ombretti e fondotinta, ad ampliare la mia conoscenza anche per il beauty e la skincare, ad oggi preferendo i prodotti naturali.

Come nasce la tua passione per i cosmetici?

Un po’ come tutte le ragazze già alle medie avevo le mie fisse come la matita nera, crescendo mi piaceva andare con le amiche a fare acquisti folli, come ombretti fluo o con colori particolarmente sgargianti. Non posso dimenticare che quando frequentavo gli ultimi anni delle scuole superiori è nata una delle più famose Youtuber, Cliomakeup, che seguivo tantissimo, ogni volta cercavo di ascoltare i suoi consigli e ricreare i makeup che realizzava, da lei ho imparato l’uso dei pennelli e l’importanza della scelta del giusto fondotinta (già al tempo infatti davo consigli alle mie amiche durante gli acquisti).

In particolare, cosa pensi dei cosmetici bio?

Negli ultimi anni ho sempre avuto un occhio di riguardo per i cosmetici e in generale per i prodotti beauty biologici; cerco sempre però di differenziare il makeup inteso come fondotinta, ombretti, rossetti ecc… da creme, detergenti, shampoo e prodotti per la beauty routine.

Utilizzo prodotti di makeup bio/naturali e non. I makeup bio mi hanno sempre attirata, perché anche se da un lato risiede un’incertezza in fase di acquisto da parte di molte persone, spesso si rivelano ottimi se non migliori di un loro concorrente non bio. Facendo qualche esempio tra alcuni prodotti che ho provato, gli ombretti Neve Cosmetics o puroBIO sono fantastici per pigmetazione e durata. Ottimo anche il mascara Black Bubble di Neve Cosmetics, le ciprie e i blush di entrambi i brand.

Per quanto riguarda skincare e haircare utilizzo ormai solo prodotti naturali e biologici (ogni tanto capita di provare altro ma raramente…). I miei capelli ne hanno giovato tantissimo e da diverso tempo non ho più problemi di irritazioni periodiche a cui ero soggetta, ora sono morbidi e lucenti, in base poi alla stagione o al periodo alterno diverse tipologie di prodotti, da quelli più nutrienti a quelli più sgrassanti e rinfrescanti.

Anche per la pelle vale lo stesso discorso, circa 5/6 anni fa ho avuto una brutta dermatite e da allora ho sempre messo la mia pelle al primo posto, cerco di stare attenta ad ogni cambiamento, i cambi di stagione e lo stress influiscono moltissimo. Ogni volta che spiego ad una persona perché utilizzo prodotti naturali, ripeto sempre questa frase: “Al termine di una giornata, quando ci strucchiamo, che senso ha detergere e pulire il viso con un prodotto che ha al suo interno degli ingredienti che vanno a “sporcare” ulteriormente il viso?” Per me è importante togliere le impurità, lo smog e nutrire ed idratare a fondo la pelle, e con i prodotti bio ho sempre fatto centro. La detersione è delicata per la pelle pur garantendoci di eliminare tutto il makeup, sia il fondotinta e gli ombretti che il mascara waterproof che tanto amiamo.

In più, l’alto potere nutriente ed idratante che hanno i prodotti bio già da piccole quantità mi stupisce sempre, sia a livello di ingredienti che di utilizzo effettivo (less is more!).

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali?

Mi piace interessarmi e tenermi aggiornata su argomenti come il clean beauty perché già oggi possiamo davvero fare la differenza, sono molto sensibile per la scelta di prodotti cruelty free e a basso impatto ambientale. Da diverso tempo per esempio non utilizzo più i dischetti di cotone, li ho sostituiti con quelli lavabili; quando vengono le amiche da me a dormire infatti si trovano un po’ spiazzate essendo abituate a prodotti differenti e a metodi differenti, ma cerco di insegnare qualcosa di nuovo e utile. 

La scelta consapevole durante l’acquisto di qualsiasi prodotto è molto importante per me, continuare ad informarsi e saper leggere un’etichetta evitando così di incappare nel “bio” o “naturale” stampato sul fronte della confezione è fondamentale. Negli anni ho visto alcuni brand cambiare filosofia, piano piano stanno aggiungendo linee differenti bio o naturali, con particolare attenzione al packaging e all’impatto ambientale.

A proposito di basso impatto ambientale ho letto che il vostro eShop effettua le consegne a Milano con l’utilizzo di biciclette o veicoli elettrici… bravi! Un sogno che si realizza se fosse così ovunque.

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *