Fashion&Veg: con Stefania si parla di sostenibilità a 360 gradi

Il blog Fashion&Veg nasce da un connubio tra moda e alimentazione. Vegana, non solo in cucina, Stefania ha deciso di adottare un intero stile di vita cruelty free.

Raccontaci qualcosa di te e del tuo blog.  

Sono sempre stata una grande appassionata di moda, sin da piccola sognavo di diventare una stilista. Passavo le mie giornate a disegnare abiti da sogno nella speranza che un giorno qualcuno li potesse indossare. Ho frequentato alcuni corsi di moda e ho lavorato in un ufficio stile per qualche tempo, poi le cose sono cambiate e col tempo ho scelto di abbandonare il mio sogno nel cassetto. Dopo essere stata vegetariana per 10 anni sono passata ad un’alimentazione vegana. Da quel momento ho pensato che mi sarebbe piaciuto condividere il mio stile di vita associandolo alla moda cruelty free. Così è nato Fashion&Veg, uno spazio dove parlo di moda sostenibile e vegan, ma anche di prodotti bellezza, argomento che mi appassiona molto. 

Come nasce la tua passione per la moda sostenibile?  

La passione per la moda sostenibile è nata dalla consapevolezza. Sono un’appassionata di artigianato e piccoli brand, mi piace l’idea di avere un capo o un gioiello unico e fatto a mano in modo sostenibile. Ma per la quotidianità solitamente rivolgevo i miei acquisti al fast fashion senza dare troppo peso a tutto quello nascondeva. Solo guardando documentari e informandomi mi sono resa conto che non avrei più potuto essere complice di certe azioni. È un tema che mi sta molto a cuore e ogni giorno sul mio blog e sui social cerco di fare arrivare a chi mi segue l’importanza delle nostre scelte anche quando si va a fare shopping.  

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali?  

Da sempre sono attenta ai prodotti di bellezza che acquisto perché per me sarebbe impensabile mettere sulla mia pelle ingredienti non naturali o non vegani. Negli ultimi due anni mi sono avvicinata allo zero waste, cerco di produrre meno rifiuti possibile e per questo motivo preferisco scegliere prodotti di bellezza solidi, senza plastica. È importantissimo, per me, scegliere aziende attente alla sostenibilità e all’inquinamento. Per questo cerco di rivolgere sempre la mia scelta verso marchi che offrano packaging realizzati con materiali riciclati ed ecologici. 

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento