Tutti nel nostro piccolo possiamo fare la differenza! Ce ne parla Francesca

Francesca, autrice del blog everydaycoffee, oggi ci parla di come si è appassionata del mondo beauty e di come stia integrando sempre più la sua routine con prodotti bio ed ecosostenibili!

Raccontaci qualcosa di te e del tuo blog. 

Ciao team di Yes: Ysabella! Io sono Francesca Giagnorio e amo scrivere e chiacchierare online. La passione per la scrittura, abbandonata un po’ durante gli anni del liceo. Ma poi si è fatta prepotente durante il primo anno di università, quando sentivo il bisogno di uno sfogo creativo dalla mia amata/odiata facoltà di Economia. È proprio in quel momento, nel 2013, che everydaycoffee.it prende vita nel mondo della rete. Il blog mi ha sempre accompagnato in questi anni e mi ha davvero aiutato a capire chi ero e cosa volevo da me stessa. È stato quasi terapeutico a tratti: certe volte c’è bisogno di frivolezze per rinfrescare la mente e tornare alla normale routine. 

Come nasce la tua passione per i cosmetici? 

Il primo ricordo che mi viene in mente pensando al make up è quando avevo rubato l’ombretto celeste a mia mamma all’età di 4-5 anni (erano gli anni ’90 e l’ombretto celeste era un must). Ho passato anni solo e soltanto col mascara, per poi cominciare a divertirmi davvero col trucco e sperimentando. Dopo fallimenti, errori e trucchi poco lusinghieri, oggi so cosa mi sta bene e cosa veramente è meglio lasciare ad altri. Il make up mi è stato di grande aiuto quando qualche anno fa ho sofferto di acne tardiva. Avevo tutte le guance piene di fastidiosi brufoli e uscire era una vera e propria sofferenza. Ringrazio tante talent e content creator che hanno creato un movimento skin positivity oggigiorno. È di grandissimo aiuto per l’accettazione di sé, cosa che io ho dovuto necessariamente fare anch’io in quel particolare momento. Oggi grazie al cielo sono fondotinta free! Mi concedo solo un po’ di correttore nella zona delle occhiaie, ma molti dicono che sono di moda, quindi quasi quasi abolirò anche lui un giorno. 

In particolare cosa ne pensi dei cosmetici bio? 

Soprattutto nell’ultimo periodo, sto cercando di abbracciare uno stile di vita più a contatto con la natura. Anche la mia postazione beauty sta subendo un po’ di cambiamenti. In passato ho provato marchi come Neve Cosmetics (soprattutto per il make up) o Dr. Organic per la skincare. Ma avrei il piacere di provare anche altri marchi di cui ho sentito parlare molto bene, come ad esempio Alkemilla o Biofficina Toscana, di cui ho sentito parlare particolarmente bene nell’ambito della cura dei capelli. 

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali? 

Sì, conosco il movimento e pian piano lo sto abbracciando anch’io, mentre sto finendo i prodotti che già possiedo. Trovo che il movimento clean beauty sia una delle tante voci del tempo in cui stiamo vivendo che porta ancora più consapevolezza dell’impatto che le nostre scelte, anche cosmetiche, hanno sull’ambiente. È importante avere a disposizione un’opzione che sia più sostenibile per l’ambiente, non soltanto nell’ambito alimentare, ma anche in quello della bellezza. Nel mio piccolo, tutti i nuovi cosmetici che compro hanno un packaging eco o di plastica riciclata. Per la beauty routine giornaliera, dopo aver finito i dischetti di cotone e gli assorbenti usa e getta, sono passata ai pads riutilizzabili e agli assorbenti lavabili. Risultato? Ho ridotto drasticamente i rifiuti.

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento