Il motto di Alessandra? Chi è felice inquina meno

Alessandra, giovane autrice del blog Sostenibileperme, oggi ci parla del suo percorso per la promozione culturale nel campo della sostenibilità ambientale e del benessere personale. Scopri di più!

Raccontaci qualcosa di te e del tuo blog.  

Originaria di Napoli, oggi vivo a Roma dove insegno Yoga. Svolgo inoltre trattamenti olistici, coniugando alla mia formazione psicoterapeutica, la passione per l’Ayurveda e l’Abyangam. Dopo circa dieci anni nel campo delle risorse umane in quel di Milano, alla soglia dei 35 anni ho scelto di abbandonare un certo stile di vita. Uno stile che sentivo esser diventato troppo “consumistico”. Ho quindi intrapreso un viaggio lungo lo stivale alla ricerca di realtà ecosostenibili, per provare a testare di persona se un altro modo di vivere, di spostarsi, di fare la spesa, esiste. Ed ho scoperto che esiste: trovate i racconti di questa avventura (iniziata a marzo 2018 e mai più conclusasi) sul mio blog sostenibileperme.it  

Come nasce la tua passione per una vita sana e più sostenibile 

Sentivo che non volevo più limitarmi ad acquistare prodotti biologici. Volevo capire e conoscere le storie di vita di chi lavora dietro i campi. Quello che arriva sulle tavole è il frutto di mesi, anni di sacrificio e quando si parla di vero biologico, spesso la fatica è triplicata. Il blog personale, poi da diario di viaggio, è divenuto nel tempo sempre più un piccolo progetto di promozione culturale nel campo della sostenibilità ambientale e del benessere personale. E anche se ho smesso di viaggiare come allora, continuo a ricercare piccoli produttori locali per una spesa bio e veramente a km zero. Lavorare a contatto con la natura, scoprire il mestiere del contadino, dell’apicoltore, del viticoltore. E le storie di chi, come me, ha sentito di volersi mettere in gioco e fare in prima persona la differenza, è stata un’esperienza che mi ha arricchito tantissimo.

Oggi è anche grazie a questo viaggio trasformativo che ho deciso di dedicarmi anima e cuore allo Yoga e alla psicologia olistica, affiancando le persone in percorsi di crescita e consapevolezza che uniscono psiche e corpo. Il mio motto? Chi è felice inquina meno

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali? 

Durante il mio ecoviaggio sostenibileperme ho conosciuto tante famiglie che si autoproducevano cibo, detergenti e talvolta anche cosmetici naturali. Tanto di cappello per chi ci riesce, ma io non riesco, ci ho provato e combino solo degli intrugli. Per questo mi piacerebbe approfondire il tema del clean beauty. Gli anni avanzano e la pelle inizia a chiedere sempre più attenzioni. Vorrei dunque iniziare a fare delle scelte di acquisto consapevoli e sostenibili per l’ambiente e gli animali anche in questo campo. Perchè una cosa è certa: a ciascuno il suo mestiere. Non possiamo essere autosufficienti al 100%, dovremmo sempre comprare qualcosa. E poichè il nostro potere di acquisto è la più grande azione politica che possiamo compiere per l’ambiente, ecco vorrei farla nella direzione giusta. Per la salute mia, di chi mi circonda e del pianeta stesso. 

P.s. Impiego coppetta mestruale da oltre sei anni, tendo ad acquistare detergenti di origine naturale e sfusi, uso solo spugne naturali per detergere il viso. Però so che potrei fare molto di più nella mia routine di igiene e bellezza quotidiana. Per questo mi piacerebbe conoscervi di più e se possibile, promuovere il vostro progetto, che mi sembra veramente cogliere il segno di questa esigenza globale che è la salute nostra e dell’ambiente. È giunta l’ora di essere pienamente responsabili dei prodotti che acquistiamo, ponderandone con coscienza origine dei materiali, filiera produttiva e catena di distribuzione, per diminuire il più possibile il relativo impatto ambientale.

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento