La Valigia di Gio: per me è impensabile viaggiare senza fare delle scelte in termini di sostenibilità!

Giorgia, giovane autrice del blog Lavaligiadigio, oggi ci parla del perchè ha aperto il suo blog e della sua passione genuina per i viaggi. Ci racconterà anche cosa significa per lei viaggiare in modo sostenibile!

Come nasce la tua passione per viaggiare, e in particolare per viaggiare in modo sostenibile? 

Credo che la mia passione per viaggi nasca durante l’infanzia. Complice mia madre che, sin da quando ho memoria, mi porta a scoprire Roma. Città in cui sono nata e cresciuta e che continua a stupirmi ogni giorno. La curiosità di scoprire angoli nascosti della mia città si è man mano allargata al resto del mondo. Durante le scuole superiori ho avuto la fortuna di fare dei viaggi molto importanti che mi sono rimasti nel cuore e che allo stesso tempo hanno consolidato la mia passione per i viaggi. Ad esempio, ho preso parte ad un viaggio in Malawi per l’inaugurazione di una scuola locale. Poi sono stata in Massachusetts, Svezia e Australia partecipando a degli scambi culturali che mi hanno permesso di conoscere da vicino la cultura locale di questi luoghi e di ospitare a mia volta dei coetanei provenienti da altre parti del mondo.  

La sostenibilità, d’altra parte, è un aspetto imprescindibile della mia vita. Da quando ho 17 anni sono volontaria per alcune associazioni ambientaliste e questo mi ha permesso di conoscere e studiare da vicino numerose questioni ambientali. Questo aspetto l’ho portato prima di tutto nella mia vita, cercando di compiere scelte consapevoli in ogni aspetto della quotidianità. Poi anche nel lavoro, collaborando soprattutto con testate legate alla sostenibilità.  

I viaggi sono parte della mia vita e quindi è per me impensabile viaggiare senza fare delle scelte in termini di sostenibilità. Non si tratta solo di optare per la meta, l’albergo o il mezzo di trasporto più green, ma anche di rispettare le persone, le culture e le tradizioni locali. Per questo è per me fondamentale informarmi e studiare sempre molto di partire.

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali? 

Ho conosciuto di recente la dicitura “movimento clean beauty“, ma di fatto è già da tempo il leitmotiv della mia beauty routine! Anche grazie ad alcune app per smartphone che mi aiutano a leggere l’INCI sono sempre più attenta a quello che contengono i prodotti che utilizzo. Non ho molti prodotti, preferisco sceglierne pochi ma studiati, pensati e davvero utili. Credo che utilizzare prodotti green possa aiutarci a stare meglio con noi stesse e a rispettare l’ambiente. Si parte dall’involucro: un punto in più ai prodotti che evitano il packaging secondario e che utilizzano eco-packaging (ad esempio contenitori in vetro o con materiali che provengono da riciclo). Per quanto riguarda il “contenuto”, scelgo prodotti vegani e naturali, possibilmente biologici e prodotti in Italia, perché mi piace valorizzare l’impegno delle aziende del nostro territorio. Privilegio infine brand che siano “cruelty free” a 360 gradi.

Ti interessano altri articoli? Vai alla Home Page del Blog Clean Attitude

Lascia un commento